America: l’Ovest e i Grandi Parchi

 

Che lo si voglia ammettere o meno, siamo tutti affascinati dalla cultura americana.
Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sognato di visitare quel grande paese che sono gli Stati Uniti. Paese delle grandi città, così caotiche e diverse dalle nostre. Paese dalle mille culture, ormai unitesi tra loro. Paese dove i sogni si realizzano.

Uno dei viaggi forse più gettonati, che ti permette di assaggiare un po’ di quella cultura che tanto ci affascina, è il tour dei Grandi Parchi dell’ovest, dove si ha modo di visitare alcune delle grandi città Americane, come San Francisco e Las Vegas, e dove ci si può immergere nella sconfinata natura americana. Questo viaggio offre la possibilità di imbarcarsi in un viaggio on the road, quasi da film.

La ventosa San Francisco vi offrirà un panorama mozzafiato con il suo Golden Gate, spesso immerso nella nebbia anche in piena estate. Con il suo Pier, con negozietti tipici, e i leoni marini che dormono fra le barche del porticciolo. Se siete al Pier per l’ora di pranzo o cena, vi consiglio di concedervi un pranzo o una cena al “Bubba Gump Shrimp Co”, una catena di ristoranti specializzati in pesce e frutti di mare, principalmente in gamberi, ispirati al film Forrest Gump.
Se volete godervi un esperienza unica e da film, concedetevi una visita, fra le anguste celle che hanno ospitato i più violenti criminali della storia, nel carcere di massima sicurezza di Alcatraz, situato sull’isoletta nel cuore della baia. Ma c’è un lato negativo, se non prenotate con largo anticipo, si parla di mesi, non riuscirete a visitarla. Parlo per esperienza personale, di tre volte che sono stata a San Francisco non sono mai riuscita a visitarlo.

Lasciatevi rapire dall’immensità dei parchi, come il Grand Canyon o la Monument Valley. Se non avete paura dell’altezza potete camminare “sospesi” sul Canyon sulla “Skywalk”, una passerella sopraelevata a ferro di cavallo con pavimentazione di vetro sul Grand Canyon. Concedetevi una passeggiata nel fiume nello Zion Park o lasciatevi ammaliare dalla bellezza dell’Antelope Canyon con le sue gole scavate tra la pietra, dove la luce gioca tra le insenature regalandovi delle foto da cartolina.

Nel tragitto verso Las Vegas godetevi il paesaggio quasi desertico, passando nella Valle Della Morte (Death Valley). La valle si trova sotto il livello del mare rendendola in questo modo una sorta di “fornace”. Pensate 100 anni fa si registrò il record, nel 17 luglio 1913, quando il termometro toccò i 56.7° C.
Ricordo ancora quando la attraversammo in macchina, incantati dal termometro sul cruscotto che continuava a salire, arrivando a toccare i 49°.

E infine lasciatevi rapire da Las Vegas e le sue stranezze. Alberghi che ricreano i luoghi europei più famosi, fate una visita al Venice e ai suoi canali tipici di Venezia, ricreati all’interno dell’albergo, o lasciatevi stupire dal Caesar Palace, inspirato all’antica Roma, con tanto di Gladiatori. Potete fare una capatina a Parigi, passando dal Paris, o perché no in Egitto, visitando il Luxor Hotel, fatto ad antica piramide. E vi consiglio assolutamente di non perdervi lo spettacolo offerto dalle fontane del Bellagio.
Ma cosa fondamentale non dimenticatevi il detto: “Ciò che succede a Las Vegas, rimane a Las Vegas”.
Cerca il viaggio adatto a te sul nostro sito, consultando “I nostri viaggi“, oppure passa in agenzia per qualsiasi informazione, vi aspettiamo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...